stefano montanari

Solo à Violino

29 agosto 2020 ore 18.00 e ore 20.30
Chiesa di Santa Maria della Sanità

Stefano Montanari, diplomato in violino e pianoforte, affianca all’attività di direttore d’orchestra, quella di solista – già primo violino concertatore dell’Accademia Bizantina di Ravenna – al violino e al fortepiano. È direttore musicale dell’ensemble barocco “I Bollenti Spiriti” di Lione e ospite regolare di teatri e istituzioni musicali quali: La Fenice di Venezia; Opera di Roma (e Terme di Caracalla), Donizetti di Bergamo, Opéra de Lyon, Arena e Filarmonico di Verona, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli, Royal Opera House di Londra, Dutch National Opera di Amsterdam, Bolshoj e Tchaikovsky Concert Hall a Mosca, Opera di Stoccarda, Ravenna Festival, La Verdi e I Pomeriggi Musicali di Milano, Filarmonica di Torino, Festival di Edimburgo, Warsaw Philharmonic a Varsavia; Opera di Ginevra. Impegni recenti Agrippina e La clemenza di Tito ad Anversa; Le Nozze di Figaro (regia Graham Vick) a Roma; Die Lustige Witwe (regia Damiano Michieletto) e Il Barbiere di Siviglia a Venezia; Don Giovanni a Lyon e a Mosca; Mosè in Egitto a Napoli; La Cenerentola a Edimburgo e Roma; Iphigenie en Tauride a Stoccarda; Così fan tutte a Londra; Rinaldo di Händel con Il Pomo d’Oro in una tournée europea; i Brandenburgische Konzerte a Lyon. Direttore del progetto «Jugendspodium Incontri musicali Dresda-Venezia», insegna alla Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e pubblica il “Metodo di violino barocco”. Collabora con il jazzista Gianluigi Trovesi. Nominato ai Grammy Awards per O Solitude con Andreas Scholl (Decca), tra gli impegni dei prossimi mesi si ricordano: Die Fledermaus a Stoccarda; Anna Bolena a Ginevra; Le Nozze di Figaro a Lyon; Il Barbiere di Siviglia e La Vedova Allegra a Caracalla; Requiem di Mozart a Valencia; Le Nozze in Villa di Donizetti a Bergamo; Orphée et Euridyce di Berlioz a Zurigo; La Cenerentola e Il Barbiere di Siviglia a Vienna; Die Entführung aus dem Serail e Agrippina a Monaco di Baviera.