Anna Schivazappa

Photo ©France Musique

Concerto di Ferragosto

15 agosto 2021 ore 18.00 e ore 20.30
Chiesa di San Pietro in Gessate

Specialista dei mandolini storici, Anna Schivazappa è attualmente una delle più apprezzate interpreti di questo strumento a condurre una ricerca approfondita sul repertorio barocco e classico. Anna si esibisce regolarmente come solista e camerista in importanti festival e stagioni concertistiche in Europa e all’estero, e collabora con diversi ensemble internazionali tra i quali Il Giardino Armonico (Giovanni Antonini), l’ensemble Matheus (J. C. Spinosi), Pygmalion (Raphaël Pichon) e l’Atelier Lyrique de l’Opéra di Parigi, con i quali ha suonato in prestigiose sale da concerto come la Philharmonie di Parigi e il Théâtre des Champs-Élysées.
I suoi impegni più recenti includono performance in veste di solista con l’ensemble Jupiter diretto da Thomas Dunford (Festival de Sablé, live trasmesso da France Télévisions) e la prima esecuzione assoluta del Fandango di Giulio Castagnoli al Festival MiTo SettembreMusica.
Dal 2012, è solista e direttrice artistica dell’ensemble Pizzicar Galante, specializzato nell’esecuzione del repertorio per mandolino e basso continuo su strumenti originali o copie filologiche. L’ensemble ha al suo attivo due CD premiati dalla critica (5 de Diapason, nomination ICMA…) e più di 50 concerti in numerosi festival e stagioni concertistiche in tutto il mondo. Anna Schivazappa si diploma in mandolino al Conservatorio di Padova sotto la guida di Ugo Orlandi, conseguendo successivamente il master “Interprétation des Musiques Anciennes” presso l’Université Paris-Sorbonne con il massimo dei voti.
Premiata in diversi concorsi, nel 2018 ha ricevuto una medaglia dell’Académie Arts Sciences et Lettres di Parigi, in riconoscimento del suo contributo alla riscoperta e alla diffusione del repertorio del mandolino barocco. Alla sua attività concertistica, Anna affianca quella di ricercatrice e didatta: dottoranda in musicologia presso la Sorbona, tiene masterclass, conferenze e seminari in importanti istituzioni come la Philharmonie di Parigi, l’Universidade Nova di Lisbona, la Lithuanian Academy of Music and Theatre e il Conservatorio di Milano. Inoltre, è stata musicista-ricercatrice associata presso la Bibliothèque nationale de France, che nel 2019 le attribuisce una “bourse d’excellence” per i suoi progetti che associano ricerca musicologica e interpretazione.
Suona un mandolino “Antonius Vinaccia” del 1768.

Segui Anna Schivazappa