ottavio dantone
Smessi i panni del direttore d’orchestra – ma solo per Milano Arte MusicaOttavio Dantone si presenta al pubblico del festival in una veste più intima, quella del clavicembalista, proponendo un confronto tra i tre “mostri sacri” della tastiera: Bach, Händel e Domenico Scarlatti.

Johann Sebastian Bach

Fantasia e fuga BWV 904

Domenico Scarlatti

Sonate K 87 in si minore

Sonate K 27 in si minore

Sonate K 213 in re minore

Sonate K 53 in re maggiore

Georg Friedrich Händel

Suite n. 5 in re maggiore HWV 430
Preludio - Allemanda - Corrente - Aria con 5 variazioni

Johann Sebastian Bach

Fantasia cromatica e fuga BWV 903

POTREBBE INTERESSARTI