robert hill

Photo © V. Behringer

J. S. Bach a Weimar

11 luglio ore 18.00 e ore 20.30
Sala Capitolare del Bergognone

Il clavicembalista e fortepianista americano Robert Hill è stato professore di tastiere storiche e prassi esecutiva storica alla Staatliche Hochschule für Musik di Friburgo (Germania) dal 1990 al 2019, e ora è professore di clavicembalo e titolare della cattedra Eugene D. Eaton Jr. di prassi esecutiva barocca del College of Music presso l’Università del Colorado a Boulder, (Colorado/USA). Ha studiato clavicembalo con Gustav Leonhardt al Conservatorio Sweelinck di Amsterdam, diplomandosi nel 1974. Nel 1987 ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia della musica all’Università di Harvard, con una tesi sulle fonti e i problemi di autenticità dei brani tastieristici giovanili di J. S. Bach. Gli interessi musicali di Robert Hill vertono sull’esecuzione di brani solistici e cameristici dall’inizio del XVII secolo fino alla fine del XIX.
Il suo catalogo di registrazioni (per marchi quali DG Archive, Hänssler, Naxos, MDG, JPC, Ars Musica e cpo) ruota intorno alla musica di J. S. Bach e dei suoi figli ed è stato premiato da diversi riconoscimenti, come il Deutsche Schallplattenpreis (2001), il Cannes Classical Award (2002) e il Diapason d’Or (2008). Come musicologo, la sua area di studio principale è la pratica performativa durante la transizione dal tardo romanticismo al periodo neoclassico.

Segui Robert Hill