renata fusco

La figurazione delle cose invisibili:
Musiche del tempo di Leonardo da Vinci (1452-1519)

1 agosto ore 18.00 e ore 20.30
Sala Capitolare del Bergognone

Renata Fusco è un’artista poliedrica di grande talento e incisività espressiva. La versatilità vocale le consente di trovare respiro nell’ambito di generi diversi. Ha curato la propria formazione artistica contemporaneamente sui fronti del canto, della recitazione e della danza, spaziando dall’attività teatrale (nei generi opera, musical, operetta, prosa) a quella concertistica, con particolare riferimento alla musica antica. Il repertorio rinascimentale e barocco risulta congeniale alla sua vocalità naturale e alle sue capacità interpretative e stilistiche. Con il liutista Massimo Lonardi intraprende una lunga collaborazione concertistica in Italia e all’estero (Russia, Estonia, Scozia, Spagna). Incide i dischi La figurazione delle cose invisibili, Villanelle alla Napolitana, Animali in musica nel Rinascimento - Il Bestiario di Leonardo da Vinci, Clori, Ninfa e Amante – musiche di A. Scarlatti. È voce solista negli ensemble Concerto Vago, Laus Concentus, Ensemble Durendal, Secretum e Antica Consonanza. Ha effettuato registrazioni per Ricordi, Amadeus, Sony Music, Stradivarius, La Bottega Discantica, Triangle Production, Edizioni Paoline. Già nota come musical performer (A Chorus Line, Cabaret, Grease, Hello Dolly, Dance, I Dieci Comandamenti, Fantasmi a Roma), svolge intensa attività concertistica e teatrale con Roberto De Simone: Eden Teatro, Combattimento di Tancredi e Clorinda, Histoire du Soldat, Il Ratto dal Serraglio, La Donna Vendicativa, Là ci darem la Mano, Il Socrate Immaginario, Cantata per Santa Madre di Dio, Lo Vommaro a Duello, Pergolesi in Olimpiade, Requiem in memoria di Pier Paolo Pasolini e collabora con enti quali Teatro San Carlo di Napoli, Teatro alla Scala di Milano, Opera di Roma, ETI, Teatro Mercadante di Napoli, Teatro Sistina di Roma, Napoli Teatro Festival, Teatro Verdi di Salerno. Collabora con il Conservatorio G. Martucci di Salerno con i concerti I quadri che suonano, La Canzone prima della Canzone, Cervantes – Shakespeare, Francesco Durante – spiritualità e didattica nella scuola napoletana del ‘700.
Svolge inoltre intensa attività di doppiaggio cantato per produzioni cinematografiche e televisive: è tra le voci più note del doppiaggio Walt Disney Italia e nel 2004 viene scelta da Andrew Lloyd Webber per il doppiaggio di Christine Daaé nella versione italiana del film Il fantasma dell’Opera di J. Shumacher, tratto dall’omonimo musical londinese.

Segui Renata Fusco