gianluca capuano

Domenico Scarlatti: Stabat Mater a 10 voci

22 agosto 2019 ore 20.30
Basilica di Santa Maria della Passione

Gianluca Capuano, nato a Milano, si è diplomato in organo, composizione e direzione d’orchestra presso il Conservatorio della sua città e si è perfezionato in musica antica alla Civica Scuola di Musica di Milano. Agli studi musicali, ha affiancato quelli classici: laureato con lode in filosofia teoretica alla Statale di Milano, si dedica alla ricerca, occupandosi di problemi di estetica musicale, pubblicando nel 2002 il saggio I segni della voce infinita. Nel 2014 è stata pubblicata la sua edizione critica del Diluvium universale di Carissimi per l’Istituto Italiano di Storia della Musica. Nel 2006 ha fondato il gruppo vocale e strumentale Il canto di Orfeo, con il quale si dedica ai capolavori del barocco musicale europeo.
Ha iniziato la sua attività di direttore d’opera a Colonia dirigendo Artaserse di Vinci e Leucippo di Hasse con Concerto Köln. Ha quindi debuttato alla Semperoper a Dresda con l’Orlando di Händel e all’Opera di Zurigo con Orlando Paladino di Haydn. Nell’agosto 2016 si è imposto all’attenzione internazionale dirigendo Norma di Bellini con Cecilia Bartoli per l’apertura del Festival di Edimburgo: l’enorme successo ottenuto l’ha portato poi a dirigere Norma anche a Parigi e a Baden Baden e ad essere invitato a dirigere il tour europeo di Cenerentola, sempre con C. Bartoli. Nell’estate 2017 ha debuttato al Festival di Salisburgo dirigendo Ariodante e La donna del lago, entrambe con C. Bartoli e Les musiciens du prince. Sono seguite le produzioni di: Cenerentola a Montecarlo; Le metamorfosi di Pasquale di Spontini alla Fenice; La finta giardiniera all’Opera di Zurigo. Recentemente ha diretto Ariodante all’Opera di Montecarlo e Orfeo ed Euridice all’Opera di Roma. I suoi progetti futuri includono: Guillaume Tell alle Chorégies d’Orange, Alcina al Festival di Salisburgo, La morte di Abel al Festival di musica sacra della Scala e al Festival di Salisburgo, Il Barbiere di Siviglia al Massimo di Palermo, Alcina al Glyndebourne Festival Opera, Semele e Ariodante alla Scala, Cenerentola e L’Elisir d’Amore alla Staatsoper di Vienna, Cenerentola e Iphigénie en Tauride all’Opera di Zurigo, Il Turco in Italia alla Staatsoper di Monaco di Baviera.
Nel 2019 è stato nominato Direttore Principale dei Musiciens du Prince – Montecarlo.

Segui Gianluca Capuano