claudio astronio

Concerto di Ferragosto: Musiche di Kraus, Haydn

15 agosto 2019 ore 20.30
Basilica di Santa Maria della Passione

Musicista poliedrico, Claudio Astronio affianca l’attività di solista all’organo e al clavicembalo a quella di direttore d’orchestra e dirige il gruppo Harmonices Mundi con strumenti originali. È stato solista invitato e direttore di varie orchestre internazionali tra le quali Mahler Chamber Orchestra, Moskow Symphonic e tiene concerti e recitals in prestigiose sale e festival tra Europa, Canada, USA, Sudamerica e Giappone. Ha collaborato e collabora con artisti come Emma Kirkby, Gustav Leonhardt, Gemma Bertagnolli, Martin Oro, Susanne Rydèn, Yuri Bashmet. Nel 2007 ha debuttato come direttore d’opera con Don Giovanni di Mozart e Orfeo ed Euridice di Christoph Willibald Gluck con la regia di Graham Vick. Ha diretto oltre a Didone ed Enea di Henry Purcell, Serva Padrona di G. B. Pergolesi, Don Giovanni di Mozart e la Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach in una versione teatrale con coreografie di Ismael Ivo e ha collaborato con il coreografo Henri Oguike con una pièce su sonate per clavicembalo di Domenico Scarlatti. Ha inciso per l’etichetta Stradivarius e attualmente incide per Brilliant Classics: i suoi CD sono stati insigniti da numerosi premi presso le più importanti riviste specializzate italiane ed estere come Grammophone, Musica, CD Classica, Amadeus, Classic Voice, Alte Musik Aktuell, Diapason, Repertoire, El País, Ritmo, Diverdi, Goldberg, Le Monde de la musique, Continuo e Fanfare (USA). Per Brilliant Classics si sta dedicando all’incisione integrale delle opere per tastiera di Wilhelm Friedemann Bach e delle opere vocali di Alessandro Stradella. Ha tenuto masterclass e corsi in vari Conservatori e Università italiane ed estere tra le quali Oberlin College (Ohio), Conservatorio di Tokyo, Sibelius Academy Helsinki. Tra i suoi interessi musicali anche il jazz e la contaminazione tra mondi musicali diversi: ha vinto per due anni consecutivi il Premio Recanati per la canzone d’autore 1996 e 1997, ha lavorato con la Banda Osiris e collabora stabilmente con la cantante jazz Maria Pia de Vito e con Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi e Michel Godard. È direttore permanente dell’orchestra giovanile Theresia con la quale affronta il repertorio tardo sinfonico con gli strumenti originali e direttore artistico del Festival Antiqua in BolzanoFestivalBozen, membro del REMA Réseau Europeén de Musique Ancienne. È docente di clavicembalo e tastiere storiche al Conservatorio di Trapani.

Segui Claudio Astronio