il canto di orfeo

Domenico Scarlatti: Stabat Mater a 10 voci

22 agosto 2019 ore 20.30
Basilica di Santa Maria della Passione

L’ensemble vocale e strumentale Il canto di Orfeo, fondato nel 2005 e diretto da Gianluca Capuano, intende raffinare l’esperienza maturata da lui e dai suoi collaboratori negli anni di intensa attività concertistica. Uno dei punti di forza del gruppo è la musica di Carissimi (di cui Capuano è uno dei massimi studiosi), dei suoi allievi e dei compositori attivi a Roma negli stessi anni, non disdegnando comunque i capolavori del ‘600 italiano (Monteverdi innanzitutto) e il meglio della produzione europea tra il 1600 e il 1750 nonché incursioni nel repertorio tardo-rinascimentale e contemporaneo. Con il mezzosoprano inglese Catherine King Il canto di Orfeo ha pubblicato per l’etichetta Avie (2006) un CD interamente dedicato ad arie di Galuppi, appositamente riportate alla luce e trascritte. Il CD è stato Editor’s choice di Gramophone nel 2007. Punto di riferimento per l’interpretazione della musica vocale barocca italiana, l’ensemble ha preso parte a importanti festival specializzati (primo fra tutti, il glorioso Musica e poesia a San Maurizio di Milano) in Italia, Francia, Austria, Svizzera e Germania. Ha inaugurato nel 2012 il Festival di Royaumont con un programma carissimiano, nel 2014 il Festival Monteverdi di Cremona con Il combattimento di Tancredi e Clorinda in collaborazione con la compagnia di marionette Colla, e sempre nel 2014 ha preso parte al Festival Bach di Losanna. Alla musica antica, l’ensemble affianca un appassionato impegno per la musica vocale contemporanea: nel 2007 l’ensemble di voci maschili ha preso parte alla produzione scaligera di Teneke di F. Vacchi, con la regia di E. Olmi e la direzione di R. Abbado. Nel 2013 Capuano e Il canto di Orfeo continuano la collaborazione con la Scala cantando in Cuore di cane di A. Raskatov, fortunata produzione ripresa nel 2014 all’Opera di Lione. Nel 2015 la Scala domanda ancora la partecipazione del gruppo per il colossale Die Soldaten di Zimmermann. Nel 2015 e 2016 l’ensemble si è esibito al Festival Monteverdi e a Milano Arte Musica con Il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi. Tra gli ultimi impegni, sono degni di nota i ritorni a Cremona e a Milano con programmi monteverdiani e il debutto all’Opéra di Nantes con L’incoronazione di Poppea, mentre nel novembre 2018 l’ensemble maschile di ha preso parte a un concerto dedicato alla musica di Kurtág nell’ambito del Festival Milano Musica. Tra i prossimi impegni si segnalano le partecipazioni dell’ensemble al Festival di Musica Sacra a Pavia e al Pfingsten Festival di Salisburgo con l’Oratorio di Caldara La morte di Abel. Da alcuni anni l’associazione Il canto di Orfeo organizza una rassegna di musica antica presso il coro della chiesa di San Maurizio a Milano.

Segui Il canto di Orfeo